Ciscs


Edav.it



LOGIN ABBONATI

Cerca negli articoli


   
Il portale di studi sulla comunicazione del CiSCS
Centro Internazionale dello Spettacolo e della Comunicazione Sociale
   



Visualizza tutte le notizie:



 

LE DERNIER COUP DE MARTEAU



Regia: Alix Delaporte
Lettura del film di: Gian Lauro Rossi
Titolo del film: LE DERNIER COUP DE MARTEAU
Titolo originale: LE DERNIER COUP DE MARTEAU
Cast: regia: Alix Delaporte scenegg.: Alix Delaporte, Alain Le Henry fotogr.: Claire Mathon mont.: Louise Decelle mus.: Evgueni Galperine & Sacha Galperine suono: Pierre Tucat, Arnaud Rolland, Eric Tisserand scenogr.: Hlne Ustaze cost.: Dorothe Guiraud interpr. princ.: Romain Paul (Victor), Clotilde Hesme (Nadia), Grgory Gadebois (Samuel Rovinski), Candela Pea (Maria),Farida Rahouadj (Daria), Farid Bendali (Omar),Tristn Ulloa (Fabio),Mireia Vilapuig (Luna), Vctor Snchez (Miguel) colore durata: 83 produz.: Lionceau Films con France 2 Cinma origine: FRANCIA, 2014 distrib.: Pyramide International
Sceneggiatura: Alix Delaporte, Alain Le Henry
Nazione: FRANCIA
Anno: 2014
Presentato: 71. Mostra Internazionale D'arte Cinematografica di Venezia (2014) CONCORSO
Premi: PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore emergente a ROMAIN PAUL

È la storia di Victor, un giovane quattordicenne che non ha mai conosciuto suo padre, Direttore d’orchestra; sapendolo in città per dirigere la Sesta Sinfonia di Mahler, lo vuole incontrare e si reca al Teatro dove si stanno svolgendo le prove;  da questo incontro cambia  il suo modo di concepire la vita.

 

Victor vive in roulotte in una zona sperduta ai margini della città, con la madre ammalata seriamente. Nella stessa zona ve ne è stanziata un'altra, abitata da una famigliola che dimostra loro supporto e amicizia.  La loro figlia (Luna) riscuote molta simpatia da parte di Victor.

Nel rapporto con la madre sofferente, nel gioco del calcio (in cui era apprezzato dagli esperti)  e nella vita scolastica, si dimostra in un primo tempo ombroso e introverso, ma, dopo l’incontro con il padre, che lo introduce verso la conoscenza della musica come arte, ne resta affascinato, e cambia atteggiamento, riconoscendone l’importanza ( quella musica che ci   trasporta in una dimensione più nobile, fatta di immagini naturalistiche che gratificano il cuore ).

Inizia così un cambiamento sia interiore che comportamentale.  Comincia a muoversi sul campo da calcio con un migliore gioco di squadra, utilizza quel motorino (che a suo tempo aveva rifiutato perché lo avrebbe portato lontano da Luna, la sua innamorata e dal padre) per condurre la madre ai controlli sanitari, impegnandola, inoltre, a vivere  in modo più sereno e aperto alla speranza della vita. La porta a teatro per assistere alla realizzazione dell’opera musicale del padre, ma, non riuscendo ad entrare,  escono. Si portano su di una terrazza, di fronte ad un magnifico panorama della città e immaginano di  sentire la musica  dell’orchestra. Si guardano negli occhi, sorridendo serenamente.

Si può formulare l’idea centrale di questa opera filmica: “ La vita spesso è fatta di sofferenze, di complicazioni, di solitudine, di rapporti lacerati e anche di povertà. Vale comunque la pena viverla con determinazione, disponibili ai cambiamenti, per affrontare il futuro con serenità e speranza.  Il contributo che a questo scopo può offrire l’Arte (con la A maiuscola), è notevole, può modificare in positivo il proprio “Io” interiore, e può indurre a perfezionare il proprio vissuto, con la possibilità, malgrado le difficoltà, di rendere la vita più serena”.

La visione del film è gradevole, porta un messaggio educativo e di speranza alle giovani generazioni, ma non solo. (Gian Lauro Rossi)

 
 


RSSFacebookGoogleYoutubeSkypeEmail

Iscriviti alla newsletter
sarai aggiornato sulle nostre attività
Nome
E-mail

È il momento del
5 per millle... sostienici!!!

C.F. 02447530581


SPECIALE ASTA
Vendiamo all'asta
due fantastici cimeli della
storia del cinema.

Un'occasione imperdibile per tutti gli appassionati e i collezionisti


"La moviola"
"La poltrona di Fellini"

   
   
    Direzione: Via Giolitti 208, 00185 Roma (RM) - Tel e Fax 06/7027212
Redazione e Amministrazione: Via XX Settembre 79, 19121 La Spezia (SP) - Tel e Fax 0187/778147
C.F. 02447530581 - email: ciscs@edav.it