Ciscs


Edav.it



LOGIN ABBONATI

Cerca negli articoli


   
Il portale di studi sulla comunicazione del CiSCS
Centro Internazionale dello Spettacolo e della Comunicazione Sociale
   



Visualizza tutte le notizie:



 

JACKIE & RYAN



Regia: Ami Canaan Mann
Lettura del film di: Adelio Cola
Titolo del film: JACKIE & RYAN
Titolo originale: JACKIE & RYAN
Cast: regia, scenegg.: Ami Canaan Mann fotogr.: Duane Manwiller mont.: Mako Kamitsuna scenogr.: Dianne Millett cost.: Mona May mus.: Nick Hans, Drew DeAscentus interpr. princ.: Katherine Heigl (Jackie), Ben Barnes (Ryan), Clea DuVall (Virginia), Emily Alyn Lind (Lia), Sheryl Lee (Miriam), Ryan Bingham (Cowboys Brother colore durata: 90 produz.: Hassell Free Production con The Crema Family Office origine: USA 2014 distrib.: Highland Film Group
Sceneggiatura: Ami Canaan Mann
Nazione: USA
Anno: 2014
Presentato: 71. Mostra Internazionale D'arte Cinematografica di Venezia (2014) ORIZZONTI

È la storia di due giovani americani che si incontrano casualmente.

 

 

In particolare, Ryan, si guadagna la vita come musicista di strada, facendo il cantastorie e, quando fortuna assiste, servendo in bar di terzo ordine. Si accontenta di sopravvivere, ma, dopo l’incontro con Jackie, sogna di riuscire a realizzare un loro album. Nel profondo west c’è una piccola compagnia di registrazione. Si danno l’appuntamento laggiù dopo un paio di mesi, anche con un amico violinista. Jackie e Ryan hanno già dato prova di gradevoli positivi risultati musicali suonando e cantando insieme, in privato presso la casa dove la mamma di lei ospita la figlia (separata dal marito) e la giovane nipote di 10 anni. Con mezzi di fortuna, compresi lunghi percorsi su vagoni aperti di treni merci, le distanze sono superate. Ryan rivede un’ amica, anche lei cantante country: anni prima con lei e il suo compagno, che chiamavano “Cowboy”, aveva condiviso questo tipo di vita, ma, nel momento in cui è diventata mamma, solo “Cowboy” continua a girare il mondo. Dopo giorni di silenzio, si viene a sapere che è morto in un incidente, lasciando tutti costernati.

Jackie era sposata con un facoltoso giovane, che l’aveva abbandonata con una bambina di dieci anni e ora esige il divorzio; la tormenta costantemente, telefonandole di continuo e Jackie sa che, potendo lui pagare Avvocati di grido, potrebbe pure ottenere l’affidamento della bambina, sentenza che Jackie non accetterebbe mai. In questo tormento è sostenuta da Ryan che la consiglia di non concedergli il divorzio. Dopo una notte d’ospitalità, in cui conforta l’amica come un uomo solo può fare con una donna sola e abbandonata, egli vorrebbe ripartire per raggiungere il suo scopo dove l’amico violinista lo attende. Ma, nell’uscire di casa si accorge di una perdita nel tetto su cui decide di fare manutenzione per ricompensare dell’ospitalità ricevuta. Mentre fanno gli acquisti per la ristrutturazione, intravede una bellissima chitarra esposta nel negozio della città. Jackie raduna tutto ciò che possiede di prezioso e con il ricavato la compra e gliela regala. Lo scambio di chitarre, la nuova a lui, la sua vecchia a lei, conferma l’amicizia solidale dei due personaggi.   

Ryan rincontra, poi, l’amico violinista e i due riescono insperabilmente a farsi registrare i pezzi del loro repertorio (tra cui una canzone composta e cantata con Jackie) e rimangono sbalorditi e gratificati quando l’impresario domanda  se hanno altri pezzi composti da loro stessi.

I due amici, poi, riprendono, indipendenti l’uno dall’altro, il loro pellegrinaggio di vita.

Queste figure, nel film, hanno dato prova che nella vita ciò che, secondo loro veramente vale di più, al di sopra di ogni altra opportunità di successo,  sono l’amicizia e la solidarietà.

Il film è ricco di belle canzoni, dense di umani significati positivi, ma non si può concludere che l’unico scopo del regista sia stato di confezionare un gradevole spettacolo musicale. Nel comportamento dei personaggi, infatti, - pur nei limiti della loro cultura e nei testi delle loro canzoni -, sono presenti valori autentici, non per ultimo, quello fondamentale della difesa della famiglia. (Adelio Cola)

 


RSSFacebookGoogleYoutubeSkypeEmail

Iscriviti alla newsletter
sarai aggiornato sulle nostre attività
Nome
E-mail

È il momento del
5 per millle... sostienici!!!

C.F. 02447530581


SPECIALE ASTA
Vendiamo all'asta
due fantastici cimeli della
storia del cinema.

Un'occasione imperdibile per tutti gli appassionati e i collezionisti


"La moviola"
"La poltrona di Fellini"

   
   
    Direzione: Via Giolitti 208, 00185 Roma (RM) - Tel e Fax 06/7027212
Redazione e Amministrazione: Via XX Settembre 79, 19121 La Spezia (SP) - Tel e Fax 0187/778147
C.F. 02447530581 - email: ciscs@edav.it