Ciscs


Edav.it



LOGIN ABBONATI

Cerca negli articoli


   
Il portale di studi sulla comunicazione del CiSCS
Centro Internazionale dello Spettacolo e della Comunicazione Sociale
   



Visualizza tutte le notizie:



 

COMO ESTRELLAS FUGACES



Regia: Anna Di Francisca
Lettura del film di: Adelio Cola
Titolo del film: COMO ESTRELLAS FUGACES
Titolo originale: COMO ESTRELLAS FUGACES
Cast: regia, sogg.: Anna Di Francisca scenegg.: Anna Di Francisca, Javier Muoz, Giuseppe Furno, Valentina Capecci scenogr.: Victor Molero - fotogr.: Duccio Cimatti mont.: Simona Paggi mus.: Paolo Perna interpr. princ.: Miki Manojlovic (Edoardo), Marisa Paredes, Maribel Verd (Julia), Neri Marcor (Carlos) durata: 95' colore produz.: Carlo Bernabei e Sonia Raule per Heles Film, Pixstart in collaborazione con El Gran Verde Films, S.L. origine: ITALIA/SPAGNA, 2011 - distrib.:
Sceneggiatura: Anna Di Francisca, Javier Muoz, Giuseppe Furno, Valentina Capecci
Nazione: ITALIA
Anno: 2011
Presentato: 30 TORINO FILM FESTIVAL 2012 - Festa Mobile

Il musicista italiano Edoardo, sulla cinquantina, è talmente nauseato e deluso della sua esperienza di vita a Roma, che decide, ora poi che l’ispirazione a comporre l’ha abbandonato, di andarsene altrove in cerca di quello che in patria non trova più. A bordo della potente moto approda al centro d’un effervescente villaggio spagnolo. Quando sul palcoscenico nel nuovo ambiente si alza, per così dire, il sipario, vediamo decine di personaggi, ognuno con il suo interesse, il suo problema, il suo ideale. (Torna alla memoria il ricordo dell’inizio del primo atto de “Il campiello” di Goldoni). Laggiù si tramandano una convinzione:- Se vedi in cielo una stella filante, sei fortunato e si realizza un tuo desiderio”. Con la cooperazione dei concittadini qualche personaggio resta gratificato, alcuni malgrado l’invidia di concorrenti. Edoardo accetta l’impegno di dirigere il nutrito coro della borgata Palada per favorire l’incontro d’un amico con una corista ch’egli desidera sposare in cambio della promessa (“do un des!”, come si dice in italiano” (sic), sono le parole dell’amico) di fargli conoscere “una persona che sembra proprio fatta per lui”. Il maestro del coro accetta il gioco: apprezza la donna “fatta per lui”, forse se ne invaghisce ma tutto finisce lì. La sua vita riprende il ritmo positivo con l’inaspettato arrivo della figlia Alice della quale è affezionatissimo. L’estro della composizione si ridesta in Edoardo. Anche la giovane che le era stata presentata sarà fortunata perché vede la sua stella filante. Coltivata nel canto da Edoardo, “oggi ha coronato il suo ideale e canta nei locali di Madrid”. Le borgate del villaggio partecipano alla gara dei cori indetta dalla direzione artistica. Prevediamo chi sarà il vincitore! Infatti quello diretto da Edoardo, che fa eseguire la sua ultima composizione, ottiene un’accoglienza trionfale. Il premio però, per regolamento del concorso non gli può essere assegnato, perché il comma numero due esige che nel repertorio dei concorrenti venga inclusa “L’ave Maria”, che in quello di Palada non figura. Proteste, accusa di imbrogli, tentativi di rivoluzione non fanno cambiare il verdetto della direzione. Non sempre, dunque, vedere le stelle filanti è profezia di sogni che si realizzeranno. Il musicista dopo quell’esperienza abbandona Palada, visita le città, organizza e fa eseguire concerti con sue composizioni. Stella filante non c’è stata per Edoardo, ma ugualmente la fortuna l’ha baciato in fronte.

 

Il film, diretto e interpretato con professionalità; ha l’andatura di commedia musicale. L’intreccio degli episodi, che s’interrompono e si completano a vicenda specialmente con l’apporto di personaggi ben scelti, da origine a uno spettacolo gradevole con spunti riusciti di sano umorismo.

 


RSSFacebookGoogleYoutubeSkypeEmail

Iscriviti alla newsletter
sarai aggiornato sulle nostre attività
Nome
E-mail

È il momento del
5 per millle... sostienici!!!

C.F. 02447530581


SPECIALE ASTA
Vendiamo all'asta
due fantastici cimeli della
storia del cinema.

Un'occasione imperdibile per tutti gli appassionati e i collezionisti


"La moviola"
"La poltrona di Fellini"

   
   
    Direzione: Via Giolitti 208, 00185 Roma (RM) - Tel e Fax 06/7027212
Redazione e Amministrazione: Via XX Settembre 79, 19121 La Spezia (SP) - Tel e Fax 0187/778147
C.F. 02447530581 - email: ciscs@edav.it